Pages Menu
Categories Menu

Posted in Finanziamenti

Smart&Start: 200 milioni di euro in finanziamenti alle start up

Start-up è un’espressione che sentiamo sempre più spesso. Sono aziende nate da idee innovative, spesso fucine di giovani talenti. Per aiutare queste imprese nasce Smart&Start, un progetto di finanziamenti alle start-up che permetteranno a queste innovative aziende di chiedere un aiuto economico online a partire dal 16 febbraio del 2015.

Smart&Start mette a disposizione delle giovani imprese un’importante somma di denaro: ben 200 milioni di euro. Il procedimento da seguire avviene tutto via web: per i tanti interessati ai finanziamenti start-up, basta compilare i moduli online per fare domanda ed accedere al credito.

Smart&Start è un programma di finanziamenti alle start-up nato dal Ministero dello Sviluppo Economico (con il Decreto del 24 settembre 2014). Sulle prime, il progetto prevedeva soltanto aiuti a start-up del Sud o delle aree intorno all’Aquila. Ora invece è stato esteso a tutta l’Italia.

Smart&Start: Chi può Chiedere il Finanziamento

I finanziamenti possono essere elargiti per start-up formatesi da non più di 4 anni, ma soprattutto devono essere iscritte al Registro delle Imprese in una sezione ad hoc.

Gli investimenti e i costi d’esercizio vengono realizzati se riguardano uno di questi piani:

  • se riguardano innovazioni tecnologiche
  • se sviluppano prodotti in campo digitale
  • se si riferiscono alla ricerca pubblica e privata.

Non possono invece richiedere il finanziamento imprese che abbiano già portato avanti e chiuso una simile attività negli ultimi 12 mesi.

Le aziende possono essere finanziate per un importo pari a 1,5 milioni di euro, restituibili in 10 anni ed è ovviamente a tasso zero.

Se la start-up è giovane, ovvero costituita da persone al di sotto dei 35 anni, o da donne o se vi ci lavora un ricercatore che ha deciso di tornare in Italia, allora il finanziamento può anche coprire l’80%.

Anche se il progetto è stato esteso a tutto lo stivale, restano comunque delle agevolazioni per il Sud e per l’Aquilano. Infatti nel caso di queste due zone, l’investimento è a fondo perduto del 20%. Le start-up neonate, con meno di un anno di vita, inoltre possono avere anche un tutor che li affianchi.

Come Fare Domanda per i Finanziamenti Start-Up

Il sito specifico Smart&Start contiene tutte le informazioni per i prestiti ma soprattutto i moduli che vi consentono di fare domanda e di presentare la vostra idea di impresa.

Attenzione: i moduli sono diversi a seconda del fatto che la società sia da costituire o sia già costituita, ma soprattutto saranno disponibili a partire dal 16 febbraio.