Pages Menu
Categories Menu

Posted in Prestiti

Appalti, quali sono le migliori occasioni per le imprese?

Il settore di bandi e gare emessi dalla Pubblica Amministrazione è uno dei più dinamici per l’economia dell’Italia, con un’incidenza superiore all’11 per cento del Pil nazionale. Ecco perché può essere importante, per le imprese, avere informazioni sulle opportunità che sono in corso in questi mesi: un supporto arriva da Appaltitalia, il giornale degli appalti in Italia, che offre un ampio database di notizie da cui abbiamo selezionato alcuni interventi aperti.

Lavori al Nord. Cominciamo dalle occasioni localizzate nelle Regioni settentrionali d’Italia, concentrandoci in modo particolare sulla categoria del lavori pubblici. Il primo bando che segnaliamo è avviato dalla società Autostrada Torino Savona Spa, che ha come oggetto i lavori di manutenzione ordinaria sull’impalcato del viadotto Branzola, e per la precisione lungo la carreggiata nord al chilometro 61+741, ricadente nel territorio del Comune di Mondovì in provincia di Cuneo. L’importo complessivo a base di gara è di 3.823.768,29 euro, e le imprese avranno 226 giorni naturali e consecutivi per completare i lavori.

Ampliamento delle linee tranviarie. Interessante anche la gara pubblicata dalla società Metropolitana Milano, che intende affidare in appalto la realizzazione delle opere di viabilità e sistemazione superficiale, di armamento, di finitura e degli impianti necessarie per completare il prolungamento della linea tranviaria 15 in Rozzano, nella provincia meneghina. Per la precisione, l’intervento dovrà spostare l’attuale capolinea in viale Romagna (da dismettere) al nuovo capolinea in via Guido Rossa, per uno sviluppo di circa 1750 m. L’importo complessivo dell’appalto, compresi gli oneri per la sicurezza, IVA esclusa, ammonta a 4.297.078,96 euro, e per partecipare c’è tempo fino al 6 febbraio.

Interventi a Genova. Ci spostiamo in Liguria, e per la precisione nel capoluogo, dove è attiva la procedura aperta per affidamento di sei accordi quadro aventi come ambito “lavori di manutenzione straordinaria non programmabile anche a carattere d’urgenza a carattere edile su immobili di civica proprietà (sedi istituzionali, scuole, civici alloggi etc), in ambito territoriale di competenza dei Municipi del Comune di Genova finalizzati a opere di adeguamento, all’eliminazione di situazioni di pericolo, igiene e a garantire il regolare funzionamento delle attività in essi espletate”. Il valore stimato della gara nel suo complesso è di 3.925.965,24 euro, mentre i termini per la partecipazione scadono il 15 marzo.

Forniture di assistenza a Perugia. Il nostro tour si sposta a Perugia, dove il Comune ha avviato una procedura aperta per l’affidamento dei servizi di refezione scolastica e di fornitura di pasti per cittadini adulti in condizioni di disagio e a domicilio per ultrasessantacinquenni e servizi accessori di manutenzione ordinaria. Il valore stimato è piuttosto sostanzioso, pari a circa 12 milioni di euro, in quanto il contratto avrà durata triennale con possibilità di ulteriore rinnovo per tre anni.

Sanità a Pescara. In Abruzzo, invece, si rivela molto cospicuo l’appalto dell’Asl di Pescara, che è volto alla conclusione di un Accordo Quadro con più operatori economici, con rilancio competitivo annuale per la fornitura di dispositivi per cardiologia interventistica. Il contratto avrà durata quadriennale e un valore stimato in 13.842.200 euro. Il termine per il ricevimento delle offerte è il giorno 1 marzo.

Gestioni rifiuti in Salento. Uno dei bandi dal valore più alto in assoluto lo troviamo però al Sud, e per la precisione in Puglia, dove è in corso l’atto pubblicato dall’Ambito Raccolta Ottimale N. 9/Lecce, di cui Casarano è Comune capofila, destinato all’affidamento di un servizio di gestione rifiuti urbani con ridotto impatto ambientale in un ottica di ciclo di vita, da compiere nei Comuni della provincia salentina. Come si legge nel disciplinare di gara, la durata del servizio è di 9 anni a decorrere dalla data indicata sul verbale di effettivo inizio dei servizi, da avviare entro 150 giorni dalla data di stipula del contratto. Il valore complessivo posto a base dell’appalto per l’espletamento del servizio, riferito ai 9 anni di durata e all’intero territorio dell’ARO, è pari a 56.087.964,81 euro, e per inviare la propria offerta c’è tempo fino al 17 febbraio.