Pages Menu
Categories Menu

Posted in Finanza, Prestiti

Barometro CRIF: A Gennaio Cresce la Richiesta di Prestiti Personali

Il primo mese del 2015 è stato molto proficuo per quanto concerne la domanda di nuovi prestiti personali e mutui a quanto ci viene segnalato da inprestiti.com. A dirlo sono i dati del barometro CRIF. Se vi state chiedendo cosa sia il barometro CRIF e vi interessano le novità in fatto di prestiti personali allora leggete quanto segue.

Il barometro CRIF è un indicatore che permette di rilevare quanti nuovi mutui e quanti prestiti personali siano stati concessi in un arco di tempo determinato, in questo caso quindi il mese di gennaio 2015. Secondo i dati raccolti, la tendenza a chiedere mutui e prestiti personali è in aumento, dopo un periodo di certo non florido, vista l’attuale crisi economica.

Dati Barometro CRIF: Prestiti Personali in Crescita

Si registra infatti un + 6,4% del 2015 rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, con un trend decisamente positivo che va a confermare una ripresa registrata già negli ultimi tre mesi del 2014.

Si sta recuperando terreno, dunque, dopo una fase lunga e difficile per il settore dei mutui e dei prestiti. Nello specifico, il mese di gennaio è stato molto prospero per quanto concerne i prestiti finalizzati. Si è registrato, rispetto al gennaio di un anno fa, un aumento dell’8,6%.

Aumentano anche le domande di prestiti personali registrando rispetto al gennaio del 2014 un +3,8%.
Ma ecco alcuni dati interessanti che emergono dalle ricerche presentate nel barometro CRIF.
In primo luogo, l’importo medio che si richiede per i prestiti finalizzati è abbastanza irrisorio, non si sfiorano mai i 10 mila euro, il tetto è pari a 7.186 euro.

Il dato è interessante, poiché nello stesso mese del 2014 i prestiti erano inferiori ma le cifre richieste erano maggiori. Inoltre la cifra è davvero ridotta rispetto ai prestiti che venivano elargiti negli anni precedenti alla crisi economica.

Soltanto il 2,1% dei prestiti richiesti riguardano cifre superiori a questa soglia. Moltissimi scelgono il finanziamento dilazionato in un anno (+6%) e solo il 2,7% preferiscono un finanziamento in 4 o 5 anni.

Sale leggermente la percentuale di prestiti concessi ai giovani, infatti la fascia d’età che richiede più prestiti è quella che va dai 25 ai 34 anni.

Infine, la maggioranza dei prestiti concessi sono di natura finalizzata (per l’acquisto di un’auto nuova o spese specifiche) per un importo medio di 4.801 euro per prestiti finalizzati e 10.231 euro per quelli personali.

Stando ad altri dati forniti da un altro Osservatorio Prestiti, le zone in cui si richiedono più prestiti, troviamo alcune città dell’Umbria e della Toscana, dove accedere a prestiti veloci e sicuri è molto facile grazie ad intermediari del credito online che concedono finanziamenti in sole 24 ore.