Pages Menu
Categories Menu

Posted in Finanza

ZEC Canarie, cos’è?

La ZEC non è altro che l’acronimo di Consorzio della Zona Speciale delle Canarie, ovvero un ente pubblico collegato a livello istituzionalmente al Ministero dell’Economia e delle Finanze di Spagna.
zec canarie nasce per essere uno strumento economico che nasce dalla bassa imposizione fiscale presente in territorio canario ed ha il fine di incrementare lo sviluppo economico e lo sviluppo sociale delle Isole Canarie.
Il fine è quello di ridurre le tasse per tutti i progetti iscritti a ZEC Canarie.
L’iscrizione della nuove imprese è aperta e concessa solo entro il 31/12/2020.
La norma che regola il tutto è la Legge Decreto Regio 19/1994 (modificata in tempi successivi), in vigore fino al 31 dicembre 2026.
Dopo il 31 dicembre 2026 la legge non sarà necessariamente stoppata ma potrà essere soggetta ad altre riforme.

Vantaggi per gli iscritti al Registro della ZEC

Uno dei vantaggi previsti per gli iscritti al Registro della ZEC è l’imposta sulle Società (sia per persone fisiche che giuridiche) al 4% subordinato da quanto stabilito dal Decreto Regio che regola la ZEC.
Il tutto è in linea con quanto previsto dalla Normativa Europea in materia di Aiuti di Stato.
L’imposta sulle Società, sarà del 4% per tutti gli iscritti al ZEC ma tale percentuale sarà applicata solo entro determinati parametri.
Per esempio, per le aziende che generano oltre 50 posti di lavoro la percentuale del 4% viene calcolata sulla totalità del volume di affari dell’Azienda ZEC.

Altri vantaggi per gli iscritti ZEC sono:

– esenzione dal pagamento d’imposte sulle trasmissioni patrimoniali
– esenzione dal pagamento d’imposte sugli atti giuridici
– esenzione in particolari casi, del pagamento dell’Imposta Generale Indiretta Canaria ( simile all’Iva italiana).
– la ZEC è in linea per alcune operazioni, con tutti i vantaggi offerti dal REF, come per esempio la deduzione per gli investimenti, la RIC e le Zone Franche.
– esenzione per persone fisiche e giuridiche, dell’Imposta sul Reddito per i NON Residenti alle Canarie.

La lista prevede altri cavilli e particolari condizioni di esenzione, che invitiamo a leggere nel dettaglio all’interno della specifica norma regolatrice.

Requisiti per l’iscrizione a ZEC Canarie

Per accedere alla ZEC è necessario:

– Essere una nuova azienda con domicilio e sede legale nelle Isole Canarie
– Almeno un amministratore deve avere la residenza nelle Canarie
– Compiere un investimento in beni patrimoniali e strumentali, entro 2 dall’inizio dell’attività, per un valore minimo di 100.000€ se l’attività viene svolta e/o ha sede a Tenerife e Gran Canaria, di 50.000€ in Lanzarote, Fuerteventura, La Gomera, La Palma e El Hierro
– Entro i primi 6 mesi dall’inizio attività, si devono dar vita a 5 posti di lavoro se l’attività si svolge e/o ha sede a Gran Canaria e Tenerife, 3 posti di lavoro in Lanzarote, Fuerteventura, La Gomera, La Palma e El Hierro
– Le assunzioni devono rispettare le normative spagnole
– La Sede di lavoro dovrà essere nelle Isole Canarie

Sarà importante sottolineare che le attività contemplate dovranno infatti essere presenti all’interno di una specifica lista: tabella NACE.

Come iscriversi a ZEC Canarie

Per iscriversi a ZEC Canarie è necessario che il proprio progetto sia munito di un’autorizzazione ministeriale preventiva, capace di identificare e analizzare bene il l’iniziativa imprenditoriale con il fine di capire se è in possesso di tutti i requisiti previsti per essere iscritto alla ZEC.

L’Iter di iscrizione prevede quindi una domanda iniziale, la cui documentazione sarà soggetta a disamina di due commissioni: un Tecnica e una del Consiglio Rettore.
Una volta ottenuta l’autorizzazione preventiva, l’imprenditore ha 18 mesi per dare inizio all’attività.

Ecco quindi spiegato in pochi e semplici passaggi quanto previsto dall’iter di iscrizione a ZEC Canarie e tutti i vantaggi ad essa collegati.