Pages Menu
Categories Menu

Posted in Finanziamenti

Come ottenere un finanziamento per un franchising

In Italia ci sono oltre 6 milioni di imprese e, nonostante la crisi, si mantiene positivo il saldo fra le imprese nate e quelle morte ogni anno. Come ci spiega Intraprendere.net in un articolo dedicato a come aprire un finanziamento per franchising, questo è possibile anche perché i canali attraverso cui reperire finanziamenti per la propria attività sono davvero molteplici.

Andiamo quindi ad analizzare quali sono i modi attualmente disponibili per ottenere un finanziamento “sicuro” per un franchising. 

Ovviamente, alcune di queste modalità sono valide anche per le altre tipologia di impresa, tuttavia preferiamo soffermarci sul franchising perché questa è la formula di avviamento di una nuova attività che in genere garantisce minori rischi e maggiori garanzie di successo.

Vediamo, quindi, innanzitutto quali sono le modalità di finanziamento rivolte specificatamente alla formula del franchising, per passare poi a quelle che invece interessano tutti i tipi di aziende.

Modalità di finanziamento per il franchising

Se il franchising oggi sta vivendo il suo momento di massima espansione un motivo ci sarà.

Anche se da una parte questo è dovuto alle maggiori garanzie di successo che questa formula offre a chi vuole mettersi in proprio, dall’altra è anche vero che aprire un franchising spesso costituisce anche un vantaggio dal punto di vista del reperimento delle risorse necessarie.

Oltre, infatti, ai bandi di camere di commercio ed enti pubblici relativi all’apertura di un franchising, spesso i franchisee possono contare su un grande asso nella manica, ossia la disponibilità del franchisor ad accordare finanziamenti agevolati sia per i tassi, sia per le modalità di erogazione, per consentire, a chi vuole entrare nella rete ma non ha già a disposizione il capitale disponibile, di affiliarsi senza troppe difficoltà.

Questo è possibile anche in virtù di particolari accordi commerciali che i franchisor hanno con alcuni istituti di credito e finanziarie.

Naturalmente, come diciamo spesso noi di Finanzimentosicuro, dato che si tratta pur sempre di finanziamenti, anche in questo caso chi ne usufruisce dovrà elaborare un piano di marketing adeguato per stabilire modalità e tempi di restituzione del debito.

Modalità di finanziamento per il franchising e per tutti gli altri tipi di imprese

Andiamo ora a vedere tutte le modalità di finanziamento possibili cui possono attingere tutti coloro che vogliono aprire un’attività in proprio con la modalità del franchising oppure con un brand personale.

Quelli più “tradizionali” sono sicuramente i prestiti di banche e finanziarie e i contributi pubblici. Sia nel primo che nel secondo caso, avrai bisogno di elaborare un piano di marketing da presentare all’istituto di credito e/o all’ente per illustrare la validità del tuo progetto di impresa.

Purtroppo, negli ultimi anni, le banche sono diventate più restie a finanziare direttamente le imprese (avrai capito perché, quindi, è molto più semplice ottenere un finanziamento per il franchising da una banca tramite l’intermediazione della casa madre).

Ecco che quindi, oltre a questi canali più consueti, sono diventate sempre più diffuse anche altre modalità di finanziamento franchising.

Di quali modalità sto parlando? Una di queste, di cui probabilmente avrai sentito parlare è il crowlending o Lending peer to peer.

Questa non è altro che una modalità di crowdfunding, o finanziamento dal basso, che è resa possibile, in genere, attraverso piattaforme digitali che consentono ai neo imprenditori che vogliono realizzare un loro progetto di impresa di ottenere finanziamenti direttamente da privati.

Ovviamente, i finanziatori ricevono, in cambio della loro disponibilità a concedere un prestito, una ricompensa che può essere in denaro (in genere la somma stessa investita più gli interessi) oppure, nel caso dell’equity crowdfunding, in titoli partecipativi al capitale d’impresa.

Altre modalità per il reperimento di capitali d’impresa che riguardano soprattutto le startup del settore tecnologico e ad alto tasso d’innovazione sono tramite un incubatore o acceleratore d’impresa, ma anche in questo caso è bene sapere che agli investitori dovrà essere offerta una parte delle quote della società, quindi potrebbe essere una soluzione poco praticabile per un franchising.

Infine, un’altra modalità di finanziamento “sicuro” per il franchising che noi consigliamo di prendere in considerazione, soprattutto quando si tratta di piccole somme, è il prestito infruttifero da amici e parenti, che consente di reperire velocemente il denaro necessario, senza l’aggravante del pagamento di interessi.